Volumi 31 - 40 su 161. Volumi per pagina
  • Bari 1943: la seconda Pearl Harbor Quick View
    • Bari 1943: la seconda Pearl Harbor

    • 8,99
    • Il bombardamento notturno di Bari del 2 dicembre 1943 fu un’azione spettacolare effettuata a bassa quota da velivoli della Luftwaffe, con lo scopo di attaccare le navi da trasporto di un importante convoglio che si trovava nel porto sotto scarico nei moli, e che era stato segnalato al mattino dalla ricognizione aerea tedesca. Bari era stata raggiunta dalle truppe britanniche l’11 settembre in seguito agli avvenimenti della resa dell’Italia, e gran parte dei rifornimenti che vi affluivano erano destinati all’8°…
  • Bari 1943: the second Pearl Harbor Quick View
    • Bari 1943: the second Pearl Harbor

    • 8,99
    • The night bombardment of Bari on December 2nd, 1943 was a dramatic action carried out at low altitude by Luftwaffe aircraft, with the aim of attacking the transport ships of an important convoy that was in the port under unloading in the docks, and that had been reported in the morning by the German air reconnaissance. Bari had been reached by British troops on September 11th following the events of Italy’s surrender, and most of the supplies that flowed there…
  • Le divisioni dell’E.N.R. 1943-1945 – Vol. 1 Quick View
    • Le divisioni dell’E.N.R. 1943-1945 – Vol. 1

    • 8,99
    • L'obiettivo che ci siamo prefissi con questa serie di due volumi , scritti a quattro mani, è di dare un quadro complessivo delle quattro Divisioni formate dall'Esercito della R.S.I. a partire dagli ultimi mesi del 1943, offrendo un punto di vista puramente storico e militare, senza fornire giudizi di alcun tipo. Nel corso di colloqui intercorsi tra Mussolini ed Hitler dopo la costituzione della Repubblica Sociale fu concordato di dare vita ad un nuovo esercito costituito da 10/15 Divisioni di…
  • The divisions of the army of the R.S.I. 1943-1945 – Vol. 1 Quick View
    • The divisions of the army of the R.S.I. 1943-1945 – Vol. 1

    • 8,99
    • The goal we have set ourselves with this series of four volumes, written in four hands, is to give an overall picture of the Divisions formed by the Army of the R.S.I. to the departments used in the fight against the partisans by the Republican National Army, starting from the last months of 1943, offering a purely military point of view, free from judgments of any kind. The purpose of "continuing the war" had always been present since the beginning…
  • Aeronautica Nazionale Repubblicana A.N.R. 1943-1945 Quick View
    • Aeronautica Nazionale Repubblicana A.N.R. 1943-1945

    • 7,99
    • In questo libro l’autore descrive al meglio l’organizzazione e la storia dell’Aeronautica Militare Italiana che dopo l’armistizio nel 1943 rimase sotto il comando di Benito Mussolini e alleato della Germania: l’Aeronautica Nazionale Repubblicana (ANR). Lo studio parte dal suo fondatore il tenente colonnello Ernesto Botto, con il ritorno di oltre 1.000 aerei italiani sequestrati dalla Luftwaffe dopo l’armistizio cui si aggiunsero poi molti aerei tedeschi come i Bf109. Gruppi di caccia, gruppi di bombardieri, trasporti, ecc. Capitoli tutti descritti in…
  • Le Waffen SS germaniche sul fronte italiano Quick View
    • Le Waffen SS germaniche sul fronte italiano

    • 8,99
    • La campagna d’Italia, durante la Seconda guerra mondiale, vide diverse formazioni combattenti dell’esercito tedesco, dalla Wehrmacht alla Luftwaffe, tra queste vi furono anche reparti delle Waffen SS o SS combattenti che affiancavano reparti della SS Polizei e dei servizi dell’intelligence germanica. Nell’estate del 1943 le Waffen SS in Italia erano presenti solo con la Sturmbrigade “Reichsführer”, dislocata a presidio della Corsica. La “Reichsführer” sarà l’unica unità delle Waffen SS a combattere in Italia fino a quando, all’inizio del 1944, sarà…
  • Germanic Waffen SS on the Italian front. The “Reichsführer” and “Karstjäger” divisions” Quick View
    • Germanic Waffen SS on the Italian front. The “Reichsführer” and “Karstjäger” divisions”

    • 8,99
    • The campaign of Italy, during the Second World War, saw several combat formations of the German army, from the Wehrmacht to the Luftwaffe, among these there were also departments of the Waffen SS or SS fighters who flanked departments of the SS of the Waffen SS or SS fighters who flanked departments of the SS Polizei and intelligence services Germanic. In the summer of 1943 the Waffen SS in Italy were present only with the Sturmbrigade “Reichsführer”, located in the…
  • Milizia difesa territoriale e guardie civiche nell’O.Z.A.K. 1943-1945 Quick View
    • Milizia difesa territoriale e guardie civiche nell’O.Z.A.K. 1943-1945

    • 8,99
    • Con la proclamazione dell’Armistizio, tutto il territorio che comprendeva le Province del Friuli-Venezia Giulia, la Provincia di Lubiana e l’Istria, considerato di vitale importanza per le linee di comunicazione e per il rifornimento dell’esercito tedesco in Italia, di fatto assorbito dal Reich, sotto la forma giurisdizionale della cosiddetta Zona di operazioni del Litorale Adriatico. Il governo della R.S.I. tentò di ristabilire la propria autorità nell’O.Z.A.K. anche in ambito militare, ma l’ingerenza tedesca fu sempre feroce. Fu impedito alle ricostituite Legioni…
  • M.D.T. – Territorial Defense Militia and Civic Guards in the O.Z.A.K. 1943-1945 Quick View
    • M.D.T. – Territorial Defense Militia and Civic Guards in the O.Z.A.K. 1943-1945

    • 8,99
    • With the proclamation of the Armistice, the whole territory that included Friuli-Venezia Giulia, the Provinces of Ljubljana and Istria, considered of vital importance for the communication lines and for the supply of the German Army in Italy, was absorbed by the Reich, under the jurisdictional form of the so-called Zone of Operations of the Adriatic Coast (O.Z.A.K.). The government of the R.S.I. attempted to restore its authority in the O.Z.A.K. even in the military field, but German interference was always…
  • I reparti corazzati italiani nei Balcani 1941 – 1945 Quick View
    • I reparti corazzati italiani nei Balcani 1941 – 1945

    • 8,99
    • Il Regno d’Italia vantava già dal 1912 il possedimento delle Isole del Dodecaneso e dal 1926 il protettorato sull’Albania e, con questi presupposti, dopo l’occupazione del Regno di Albania del 1939 e lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale l’anno successivo, Mussolini concentrò i suoi sforzi contro la Grecia, iniziando nell’ottobre 1940 una disastrosa campagna militare, che costrinse il Reich tedesco ad un massiccio intervento a sostegno delle Forze Armate Italiane nei Balcani. La debolezza militare italiana trasformò così quella che…
  • Le cingolette britanniche della Seconda Guerra Mondiale Quick View
    • Le cingolette britanniche della Seconda Guerra Mondiale

    • 8,99
    • Il generico termine Carrier viene di norma utilizzato per identificare una serie di piccoli veicoli cingolati a cielo aperto, protetti solitamente da una leggera corazzatura, divenuti autentiche ‘icone’ dell’esercito britannico tra il 1939 e il 1945. Inizialmente destinati ad assicurare opportuna mobilità al fucile mitragliatore Bren, i Carriers furono successivamente adattati a ruoli differenti. Prodotti in grandi quantità, questi versatili mezzi ebbero modo di essere impiegati da quasi tutte le nazioni coinvolte nella Seconda Guerra Mondiale.
  • British tracked carriers of World War Two Quick View
    • British tracked carriers of World War Two

    • 8,99
    • Carrier is the generic term used to identify a family of small tracked, open-topped and usually armoured vehicles, peculiar to British Army between 1939 and 1945. Originally envisaged to carry a machine gun and its team across the ground defended by enemy small arms fire, Carriers were further adapted to several different roles. These versatile machines, produced in great numbers, were employed by almost every nation involved in World War Two.
  • Reparti bersaglieri nella R.S.I. Quick View
    • Reparti bersaglieri nella R.S.I.

    • 8,99
    • Lo sbando generale causato dall'Armistizio dell'8 settembre ebbe ripercussioni immediate anche sui reparti di Bersaglieri, sia presenti nella Penisola, sia all'Estero. I Bersaglieri però furono tra i primi a riorganizzarsi ed a riprendere le armi, sia al Sud, dove a fine settembre 1943 il LI Battaglione Bersaglieri d'istruzione Allievi Ufficiali di Complemento fu inserito nel Primo Raggruppamento Motorizzato, sia al Nord, dove in breve tempo si costituirono il Battaglione Bersaglieri "Mussolini", il Reggimento Bersaglieri "Luciano Manara" ed il 3° Reggimento…
  • La brigata ebraica e le unità ebraiche nell’esercito britannico durante la seconda guerra mondiale Quick View
    • La brigata ebraica e le unità ebraiche nell’esercito britannico durante la seconda guerra mondiale

    • 8,99
    • Durante la seconda guerra mondiale, non meno di 35.000 ebrei provenienti dalla Palestina, allora sotto mandato inglese, servirono nell'esercito britannico come volontari. Verso la fine della guerra, nel settembre 1944, venne creata una Brigata Ebraica combattente, che servì sul fronte italiano. Intanto volontari ebrei provenienti dalla Palestina Mandataria servivano nelle più disparate unità dell'esercito inglese, in corpi non combattenti come i pionieri (Army Pioneer Corps), trasporti (Royal Army Service Corps), genio (Royal Engineers), ed in unità combattenti come l'artiglieria (Royal…
  • Kesselring: una biografia militare dell’Oberbefehlshaber Süd, 1885- 1960 – Tomo II (1944-1960) Quick View
    • Kesselring: una biografia militare dell’Oberbefehlshaber Süd, 1885- 1960 – Tomo II (1944-1960)

    • 8,99
    • La campagna combattuta in Italia dal settembre 1943 al maggio 1945 tra l'esercito tedesco ed i suoi avversari angloamericani è stata tra le più dure della Seconda Guerra mondiale. L'invasione di quello che Churchill aveva definito il ventre molle dell'Europasi tramutò presto in un incubo, dimostrandosi molto più lunga, difficile e sanguinosa di quanto i comandi alleati avessero mai potuto prevedere. Il maggior ostacolo all'invasione alleata fu il genio militare del Feldmaresciallo Albert Kesselring. Kesselring fu il protagonista di una…
  • Kesselring: una biografia militare dell’Oberbefehlshaber Süd, 1885- 1960 – Tomo I (1885-1944) Quick View
    • Kesselring: una biografia militare dell’Oberbefehlshaber Süd, 1885- 1960 – Tomo I (1885-1944)

    • 8,99
    • La campagna combattuta in Italia dal settembre 1943 al maggio 1945 tra l'esercito tedesco ed i suoi avversari angloamericani è stata tra le più dure della Seconda Guerra mondiale. L'invasione di quello che Churchill aveva definito il ventre molle dell'Euoropa si tramutò presto in un incubo, dimostrandosi molto più lunga, difficile e sanguinosa di quanto i comandi alleati avessero mai potuto prevedere. Il maggior ostacolo all'invasione alleata fu il genio militare del Feldmaresciallo Albert Kesselring. Kesselring fu il protagonista di…
  • La prima battaglia navale della Sirte (17 Dicembre 1941) Quick View
    • La prima battaglia navale della Sirte (17 Dicembre 1941)

    • 8,99
    • La notte del 8-9 novembre 1941 si verificò quella che, assieme alla Battaglia di Capo Matapan, fu la maggiore sconfitta della Marina italiana nella Seconda Guerra mondiale. Ciò avvenne a sud delle coste meridionali della Calabria quando, un convoglio di sette navi mercantili, denominato “Beta” (o “Duisburg”), che era scortato da due incrociatori pesanti e ben dieci cacciatorpediniere, fu letteralmente distrutta da un piccola formazione navale britannica (Forza K), da pochi giorni distaccata a Malta, costituita da due piccoli incrociatori…
  • Il disastro di Tobruk Quick View
    • Il disastro di Tobruk

    • 8,99
    • L’operazione Agreement fu lanciata dagli Alleati nella Seconda Guerra Mondiale nella notte tra il 13 ed il 14 settembre 1942 per colpire le basi aeronavali ed i depositi dell’Asse in nord Africa. Essa s'inquadrava in una più complessa serie di altre operazioni, battezzata “Big Party”, intesa a provocare scompiglio, panico, disservizi e distruzioni delle organizzazioni logistiche dell’Asse, mediante azioni in profondità di guastatori, destinati ad agire contro aeroporti, centri logistici e le linee di comunicazioni terrestri della Cirenaica, fra Tobruk…
  • Disaster at Tobruk Quick View
    • Disaster at Tobruk

    • 8,99
    • Operation Agreement was launched by the Allies in World War II on the night of September 13-14th, 1942 to hit Axis Air Force bases and depots in North Africa. It was part of a more complex series of other operations, called "Big Party", intended to cause havoc, panic, disruption and destruction of the Axis logistic organizations, by means of in-depth actions by spoilers, destined to act against airports, logistic centers and the land communication lines of Cyrenaica, between Tobruk and…
  • La mia guerra Quick View
    • La mia guerra

    • 8,99
    • La guerra è un fiume che porta fango e oro, eroismi e viltà, vittorie e sconfitte, in cui non esistono eroi senza macchia né vili senza speranze, ma uomini che affrontano situazioni estreme di fatica e orrore con comportamenti che non si possono ricondurre a schemi precostituiti. Bisogna studiare la storia, sempre, perché lì vi si trova, neanche tanto celata, anche la nostra storia futura... In questo libro ho riunito tre diari relativi alla Seconda Guerra Mondiale. Scritti da tre…
  • Testimonianze di guerra nell’estate del 1944 a Castel Focognano (Arezzo) Quick View
    • Testimonianze di guerra nell’estate del 1944 a Castel Focognano (Arezzo)

    • 8,99
    • Il libro tratta della guerra partigiana nella Provincia di Arezzo tra il dicembre e l’agosto 1944, in particolare nella zona della Valle del Casentino e del Monte Pratomagno. È una storia raccontata storicamente, ma anche come io, ragazzo di poco più di otto anni, l’ho vissuta con la mia famiglia a Castel Focognano (il Comune è a Rassina), dove eravamo sfollati da Arezzo dopo il duplice devastante bombardamento del 2 dicembre 1943. L’ampia documentazione esistente, già trattata da protagonisti come…
  • L’attacco dei sommergibili tedeschi e italiani nei mari delle Indie occidentali (febbraio-aprile 1942) Quick View
    • L’attacco dei sommergibili tedeschi e italiani nei mari delle Indie occidentali (febbraio-aprile 1942)

    • 8,99
    • Di tutte le battaglie della Seconda Guerra Mondiale, quella dell'Atlantico fu di gran lunga la più accanita e complessa. Durante sessantotto mesi, dal settembre 1939 al maggio 1945, aerei, navi e sommergibili tedeschi, con l'appoggio dal giugno del 1940 al settembre 1943 sei sommergibili italiani, cercarono incessantemente di colpire con la massima efficacia le rotte di comunicazione avversarie sulle quali scorreva un traffico di rifornimenti e di armamenti d'importanza vitale per gli anglo-americani. A questa battaglia, che potremmo chiamare il…
  • La battaglia di Creta – Maggio 1941 Quick View
    • La battaglia di Creta – Maggio 1941

    • 8,99
    • Verso la metà del mese di aprile del 1941, mentre era in pieno svolgimento l'offensiva tedesca nei Balcani contro la Jugoslavia e la Grecia, campagne che l'efficientissima macchina bellica germanica concluse rapidamente nello spazio di due settimane, il generale Kurt Student, comandante dell'11º Corpo Aereo (XI Fliegerkorps) dislocato nella Germania centrale, esaminò la possibilità di occupare l'isola di Creta, che rappresentava l'ultimo baluardo britannico nella zona dell'Egeo. L'impresa doveva svolgersi mediante uno sbarco in forze di truppe aviotrasportate, per poi…
  • La notte di Taranto: 11 novembre 1940 Quick View
    • La notte di Taranto: 11 novembre 1940

    • 8,99
    • La notte tra l’11 e il 12 novembre del 1940 la Squadra Navale italiana, trovandosi in gran parte riunita nel grande porto di Taranto perché l’indomani sarebbe dovuta salpare per effettuare un bombardamento navale contro la base britannica di Suda (Creta), fu attaccata in modo coordinato da aerosiluranti e bombardieri Swordfish decollati dalla nuova portaerei britannica Illustrious. Morirono 58 marinai italiani e molti altri rimasero feriti, mentre sei unità di guerra furono danneggiate, quattro delle quali in modo grave. L’episodio…
  • Controguerriglia Quick View
    • Controguerriglia

    • 8,99
    • È poco ricordato, ma l’occupazione e le operazioni controguerriglia in Balcania, come erano ufficialmente designati i territori ex jugoslavi, costituì indubbiamente il più importante sforzo bellico del Regio Esercito nella Seconda Guerra Mondiale: 24 divisioni e tre brigate costiere svolsero compiti di occupazione e di con-troinsorgenza in Balcania: per confronto nel 1940, in Libia c’erano 14 divisioni, nella terza battaglia di El Alamein dell’ottobre 1942 otto divisioni, quattordici sul fronte greco-albanese erano schierate 14 divisioni; l’Armata Italiana in Russia inquadrava 10…

ULTIME NOVITA'