Volumi 1 - 10 su 44. Volumi per pagina
  • The armored units of the Royal Army and the Armistice – Vol. 2
    • The armored units of the Royal Army and the Armistice – Vol. 2
    • 19,00
    • The Armistice of 8 September 1943 caught the Italian armored units, both Tank units and Cavalry, scattered not only on the national territory, but also abroad. Similar to what had happened to all the Armed Forces, not even they were immune to the storm that had been unleashed and even from these units the reactions to Badoglio’s tragic announcement were the most disparate. Through an accurate analysis, in the pages of this book we will analyze how the armored units…
  • I reparti corazzati del Regio Esercito e l’Armistizio – Vol. 2
    • I reparti corazzati del Regio Esercito e l’Armistizio – Vol. 2
    • 19,00
    • L’Armistizio dell’8 settembre 1943  colse i reparti corazzati italiani, sia dei Carristi che della Cavalleria, disseminati non solo sul territorio nazionale, ma anche all'estero. Similmente a quanto successo per tutte le Forze Armate, nemmeno essi passarono immuni la tempesta che si era scatenata  ed anche da parte di queste unità le reazioni al tragico annuncio di Badoglio furono le più disparate. Attraverso un'analisi puntuale, nelle pagine di questo libro si analizzerà come si comportarono i reparti corazzati in quei tragici…
  • The armored units of the Royal Army and the Armistice
    • The armored units of the Royal Army and the Armistice
    • 19,00
    • The Armistice of 8 September 1943 caught the Italian armored units, both Tank units and Cavalry, scattered not only on the national territory, but also abroad. Similar to what had happened to all the Armed Forces, not even they were immune to the storm that had been unleashed and even from these units the reactions to Badoglio’s tragic announcement were the most disparate. Through an accurate analysis, in the pages of this book we will analyze how the armored units…
  • I reparti corazzati del Regio Esercito e l’Armistizio
    • I reparti corazzati del Regio Esercito e l’Armistizio
    • 19,00
    • L’Armistizio dell’8 settembre 1943  colse i reparti corazzati italiani, sia dei Carristi che della Cavalleria, disseminati non solo sul territorio nazionale, ma anche all'estero. Similmente a quanto successo per tutte le Forze Armate, nemmeno essi passarono immuni la tempesta che si era scatenata  ed anche da parte di queste unità le reazioni al tragico annuncio di Badoglio furono le più disparate. Attraverso una analisi puntuale, nelle pagine di questo libro si analizzerà come si comportarono i reparti corazzati in quei…
  • Bautzen 1945
    • Bautzen 1945
    • 19,00
    • L’ultima chiara vittoria tedesca nella seconda guerra mondiale, avvenuta negli ultimi giorni dell’aprile 1945 durante la difesa, la perdita e il successivo recupero della città sassone di Bautzen. In quell'occasione, quando ormai tutto era andato perso, i resti di unità tedesche un tempo potenti, come le divisioni Hermann Göring, Brandeburg o Grossdeutschland, inflissero una sconfitta totale alle orgogliose unità sovietiche-polacche, assai più corpose ed armate, che sostenevano l’avanzata rossa verso la capitale del Reich. Questo testo narra le vicende accadute in quella…
  • Bautzen 1945 (English)
    • Bautzen 1945 (English)
    • 19,00
    • The last clear German victory in World War II occurred in the last days of April 1945 during the defense, loss and subsequent recovery of the Saxon city of Bautzen. On that occasion, when all was lost, the remnants of once powerful German units, such as the Panzer Divions Hermann Göring, Brandeburg or Grossdeutschland, inflicted a total defeat on the proud Soviet-Polish units, more robust and better armed, that supported the Red Army advance towards the capital of the Reich. This…
  • La Landschutz del Litorale Adriatico
    • La Landschutz del Litorale Adriatico
    • 19,00
    • Dopo l'Armistizio e la conseguente occupazione tedesca delle regioni giuliane, di fatto annesse al Reich tedesco con la creazione della Zona di Operazioni del Litorale Adriatico, le autorità militari germaniche decretarono la costituzione di reparti di autodifesa territoriale, formati da cittadini italiani, sloveni e croati, da affiancare alle unità tedesche nella lotta al fenomeno partigiano. Si organizzò così la Landschutz, un corpo a base etnica, che doveva "contribuire al mantenimento dell'ordine e della sicurezza", che fu formalmente costituita dal Supremo…
  • The Landschutz of the Adriatic Coast (OZAK)
    • The Landschutz of the Adriatic Coast (OZAK)
    • 19,00
    • After the Armistice and the consequent German occupation of the Julian regions, which were in fact annexed to the German Reich with the creation of the Zone of Operations of the Adriatic Coast, the German military authorities decreed the establishment of territorial self-defense units, formed by Italian, Slovenian and Croatian citizens, to flank the German units in the fight against the partisan phenomenon. The Landschutz was thus organized, an ethnically based corps, which had to "contribute to the maintenance of…
  • Il gruppo di combattimento Legnano
    • Il gruppo di combattimento Legnano
    • 19,00
    • La divisione di fanteria “Legnano” può essere giustamente considerata come il nucleo originario dell’esercito italiano cobelligerante poiché fu incaricata di costituire il “Primo Raggruppamento Motorizzato”, reparto che ricevette il battesimo del fuoco a Montelungo l’8 dicembre 1943. Cinque mesi dopo il piccolo contingente fu ampliato grazie all’afflusso di altre unità e mutò la propria denominazione in “Corpo Italiano di Liberazione”. Nel settembre 1944 furono creati sei Gruppi di Combattimento equipaggiati con armamenti e materiali forniti dagli Alleati. Il 23 marzo…
  • The “Legnano” Combat Group
    • The “Legnano” Combat Group
    • 19,00
    • The “Legnano” Infantry Division is considered as the first nucleus of the co-belligerent Italian Army since it was charged with constituting the “First Motorized Group” which made its combat debut at Montelungo on 8 December 1943. Five months later, this small formation was expanded, becoming the “Italian Liberation Corps”. Beginning in September 1944 six Italian Combat Groups, equipped with Allied weapons and materiel, were established. The “Legnano” Combat Group, heir of the “Legnano” Division, was given the responsibility of the Idice Valley…