Volumi 1 - 10 su 55. Volumi per pagina
  • I soldati del Papa
    • I soldati del Papa
    • 25,00
    • L'Esercito Pontificio negli ultimi anni del Risorgimento Questo breve saggio sugli ultimi anni della storia dell’esercito del Papa, dal 1860 al 1870, si presenta in veste completamente rinnovata, con immagini inedite e un nuovo testo grazie alla collaborazione di Giancarlo Boeri e Paolo Giacomone Piana, le cui vaste raccolte e la profonda bibliografia hanno permesso di correggere molti errori e ingenuità derivanti dall’uso di fonti non sempre affidabili. Il principale supporto iconografico è costituito dai disegni eseguiti dal cav. Camillo…
  • French infantry from the Revolution to the Empire – Tome 2
    • French infantry from the Revolution to the Empire – Tome 2
    • 29,00
    • In the twenty years, commonly referred to as the Napoleonic period, it was not the flamboyant uniforms of the French cavalry that made the difference on the battlefields of Europe. It was, without doubt, the infantry that interpreted the joys of revolutionary values (the spirit of the volunteers, electoral democracy in ranks, the joy of victory) and also the pains that followed (compulsory conscription, forced marches, diseases and disabilities, and finally, the defeat of Waterloo). Without claiming to be an…
  • La fanteria francese dalla Rivoluzione all’Impero – Tomo 2
    • La fanteria francese dalla Rivoluzione all’Impero – Tomo 2
    • 29,00
    • Nel ventennio, che si definisce comunemente periodo napoleonico, non furono le sgargianti divise della cavalleria francese a fare la differenza sui campi di battaglia d’Europa. Fu, senza dubbio, la fanteria ad interpretare le gioie dei valori rivoluzionari (lo spirito dei volontari, la democrazia elettorale nei gradi, la gioia della vittoria) ed anche i dolori che ne conseguirono (la coscrizione obbligatoria, le marce forzate, le malattie e le menomazioni, ed infine, la sconfitta di Waterloo). Senza aver la pretesa di essere…
  • French infantry from the Revolution to the Empire – Tome 1
    • French infantry from the Revolution to the Empire – Tome 1
    • 29,00
    • In the twenty years, commonly referred to as the Napoleonic period, it was not the flamboyant uniforms of the French cavalry that made the difference on the battlefields of Europe. It was, without doubt, the infantry that interpreted the joys of revolutionary values (the spirit of the volunteers, electoral democracy in ranks, the joy of victory) and also the pains that followed (compulsory conscription, forced marches, diseases and disabilities, and finally, the defeat of Waterloo). Without claiming to be an…
  • La fanteria francese dalla Rivoluzione all’Impero – Tomo 1
    • La fanteria francese dalla Rivoluzione all’Impero – Tomo 1
    • 29,00
    • Nel ventennio, che si definisce comunemente periodo napoleonico, non furono le sgargianti divise della cavalleria francese a fare la differenza sui campi di battaglia d’Europa. Fu, senza dubbio, la fanteria ad interpretare le gioie dei valori rivoluzionari (lo spirito dei volontari, la democrazia elettorale nei gradi, la gioia della vittoria) ed anche i dolori che ne conseguirono (la coscrizione obbligatoria, le marce forzate, le malattie e le menomazioni, ed infine, la sconfitta di Waterloo). Senza aver la pretesa di essere…
  • Le guerre Hussite – Vol. 2
    • Le guerre Hussite – Vol. 2
    • 29,00
    • Le guerre contro gli Hussiti furono una serie di guerre di religione contro gli eretici Hussiti, avvenute a più riprese nell'arco di un quindicennio dal 1419 al 1434. L'episodio iniziale, il casus belli, fu offerto dalla prima defenestrazione di Praga nel luglio 1419, quando la fazione taborita, condotta da Jan Troznowski detto Žižka, il condottiero cieco da un occhio, defenestrò sette magistrati del re Venceslao IV (1378-1419), detto il Pigro, che si rifiutavano di rilasciare alcuni loro compagni: i giudici morirono…
  • Le guerre Hussite – Vol. 1
    • Le guerre Hussite – Vol. 1
    • 29,00
    • Le guerre contro gli Hussiti furono una serie di guerre di religione contro gli eretici Hussiti, avvenute a più riprese nell'arco di un quindicennio dal 1419 al 1434. L'episodio iniziale, il casus belli, fu offerto dalla prima defenestrazione di Praga nel luglio 1419, quando la fazione taborita, condotta da Jan Troznowski detto Žižka, il condottiero cieco da un occhio, defenestrò sette magistrati del re Venceslao IV (1378-1419), detto il Pigro, che si rifiutavano di rilasciare alcuni loro compagni: i giudici morirono…
  • The legiones Cannenses
    • The legiones Cannenses
    • 25,00
    • The Roman army during the Second Punic War, a citizen army, developed also in parallel a professional army, the legiones cannenses or the Cannae’s legions, formed by the veterans of the battle of Cannae (216 BCE). These units showed the same characteristics of the Late Republic and Imperial Roman army already one hundred years before the reforms of Marius. But, how and why a citizen’s army became a professional force? There are three main reasons that could explain the transformation…
  • The Austrian army 1805-1809 – Vol. 3: The cavalry, artillery & other forces
    • The Austrian army 1805-1809 – Vol. 3: The cavalry, artillery & other forces
    • 29,00
    • The Austrian imperial-royal army during the napoleonic wars 1805-1809 vol. 3 Even when a history writer would have wanted to celebrate, maybe the greatest European power (on land), namely the Austrian Empire, he certainly would not had chosen the terrible year 1809. What for the military apparatus in Vienna could have been a beginning of a Great Military Reform, the triumph of the Generalissimus Archduke Charles, became one of the worst nightmares of Habsburg history. In short, after a series…
  • The Austrian army 1805-1809 – Vol. 2: Grenzer, Lanswher & elite forces
    • The Austrian army 1805-1809 – Vol. 2: Grenzer, Lanswher & elite forces
    • 29,00
    • The Austrian imperial-royal army during the napoleonic wars 1805-1809 vol. 2 Even when a history writer would have wanted to celebrate, maybe the greatest European power (on land), namely the Austrian Empire, he certainly would not had chosen the terrible year 1809. What for the military apparatus in Vienna could have been a beginning of a Great Military Reform, the triumph of the Generalissimus Archduke Charles, became one of the worst nightmares of Habsburg history. In short, after a series…