Volumi 1 - 10 su 75. Volumi per pagina
  • U-Boot tedeschi nel Mediterraneo (settembre 1941 – aprile 1942)
    • U-Boot tedeschi nel Mediterraneo (settembre 1941 – aprile 1942)
    • 7,99
    • Nell'estate 1941 la situazione sulle rotte tra l'Italia e la Libia era divenuta drammatica per gli attacchi degli aerei e dei sommergibili britannici. Poiché gli italiani non riuscivano a fermare il salasso di affondamento delle loro navi con i rifornimenti, situazione che con l'intervento di navi di superficie dislocate a Malta divenne drammatica, Berlino decise di correre in aiuto dell'Alleato mediterraneo con i suoi sommergibili che, nel periodo ottobre 1941-gennaio 1942, ristabilirono la situazione strategica. Di Francesco Mattesini, 176 pagine…
  • Gli ultimi re di Sparta
    • Gli ultimi re di Sparta
    • 7,99
    • Quale fu la fine di Sparta? Reggendosi sulla diarchia degli Agiadi e degli Europontidi, Sparta aveva compiuto le sue più celebri imprese; ma sul finire del III secolo, passioni e tradimenti avevano leso alla radice l’alleanza tra le stirpi, principiandone l’inesorabile, distruttivo e conflagrante epilogo. Questo saggio ricostruisce le vicende degli ultimi re di Sparta, personalità complesse e controverse, attraverso una minuziosa indagine di fonti antiche, tra cui Polibio, Plutarco, Livio e Pausania. Il periodo preso in considerazione si dilata…
  • Kesselring: una biografia militare dell’Oberbefehlshaber Süd, 1885- 1960 – Tomo II (1944-1960)
    • Kesselring: una biografia militare dell’Oberbefehlshaber Süd, 1885- 1960 – Tomo II (1944-1960)
    • 7,99
    • La campagna combattuta in Italia dal settembre 1943 al maggio 1945 tra l'esercito tedesco ed i suoi avversari angloamericani è stata tra le più dure della Seconda Guerra mondiale. L'invasione di quello che Churchill aveva definito il ventre molle dell'Europasi tramutò presto in un incubo, dimostrandosi molto più lunga, difficile e sanguinosa di quanto i comandi alleati avessero mai potuto prevedere. Il maggior ostacolo all'invasione alleata fu il genio militare del Feldmaresciallo Albert Kesselring. Kesselring fu il protagonista di una…
  • Kesselring: una biografia militare dell’Oberbefehlshaber Süd, 1885- 1960 – Tomo I (1885-1944)
    • Kesselring: una biografia militare dell’Oberbefehlshaber Süd, 1885- 1960 – Tomo I (1885-1944)
    • 7,99
    • La campagna combattuta in Italia dal settembre 1943 al maggio 1945 tra l'esercito tedesco ed i suoi avversari angloamericani è stata tra le più dure della Seconda Guerra mondiale. L'invasione di quello che Churchill aveva definito il ventre molle dell'Euoropa si tramutò presto in un incubo, dimostrandosi molto più lunga, difficile e sanguinosa di quanto i comandi alleati avessero mai potuto prevedere. Il maggior ostacolo all'invasione alleata fu il genio militare del Feldmaresciallo Albert Kesselring. Kesselring fu il protagonista di…
  • Le guerre Sannitiche 343-290 a.C.
    • Le guerre Sannitiche 343-290 a.C.
    • 7,99
    • “Da questo momento bisogna parlare di conflitti di ben altre proporzioni sia per le forze messe in campo dai nemici sia per la lontananza della loro terra di provenienza e per la durata di quelle guerre. Nel corso dell'anno si presero infatti le armi contro i Sanniti, un popolo potente per risorse e per dotazioni militari. Dopo la guerra, dall'esito incerto, con i Sanniti, si combatté contro Pirro e dopo di lui fu la volta dei Cartaginesi. Quale serie di…
  • La prima battaglia navale della Sirte (17 Dicembre 1941)
    • La prima battaglia navale della Sirte (17 Dicembre 1941)
    • 7,99
    • La notte del 8-9 novembre 1941 si verificò quella che, assieme alla Battaglia di Capo Matapan, fu la maggiore sconfitta della Marina italiana nella Seconda Guerra mondiale. Ciò avvenne a sud delle coste meridionali della Calabria quando, un convoglio di sette navi mercantili, denominato “Beta” (o “Duisburg”), che era scortato da due incrociatori pesanti e ben dieci cacciatorpediniere, fu letteralmente distrutta da un piccola formazione navale britannica (Forza K), da pochi giorni distaccata a Malta, costituita da due piccoli incrociatori…
  • La guerra civile spagnola e la Regia Marina italiana
    • La guerra civile spagnola e la Regia Marina italiana
    • 7,99
    • L’appoggio dell’Italia alla causa dei nazionalisti Ancora oggi, a oltre ottant’anni dall’inizio della guerra civile di Spagna, si discute sul motivo per cui Benito Mussolini dette il suo aiuto alla causa dei nazionalisti. Ossia se lo fece per puro calcolo politico, tendente a favorire l’instaurazione di un’altra dittatura di destra in Spagna scalzando il fronte popolare andato al potere il 16 febbraio 1936, oppure per ottenere il possesso di basi nelle Isole Baleari, necessarie per bloccare in caso di guerra…
  • Il disastro di Tobruk
    • Il disastro di Tobruk
    • 7,99
    • L’operazione Agreement fu lanciata dagli Alleati nella Seconda Guerra Mondiale nella notte tra il 13 ed il 14 settembre 1942 per colpire le basi aeronavali ed i depositi dell’Asse in nord Africa. Essa s'inquadrava in una più complessa serie di altre operazioni, battezzata “Big Party”, intesa a provocare scompiglio, panico, disservizi e distruzioni delle organizzazioni logistiche dell’Asse, mediante azioni in profondità di guastatori, destinati ad agire contro aeroporti, centri logistici e le linee di comunicazioni terrestri della Cirenaica, fra Tobruk…
  • Disaster at Tobruk
    • Disaster at Tobruk
    • 7,99
    • Operation Agreement was launched by the Allies in World War II on the night of September 13-14th, 1942 to hit Axis Air Force bases and depots in North Africa. It was part of a more complex series of other operations, called "Big Party", intended to cause havoc, panic, disruption and destruction of the Axis logistic organizations, by means of in-depth actions by spoilers, destined to act against airports, logistic centers and the land communication lines of Cyrenaica, between Tobruk and…
  • La mia guerra
    • La mia guerra
    • 6,99
    • La guerra è un fiume che porta fango e oro, eroismi e viltà, vittorie e sconfitte, in cui non esistono eroi senza macchia né vili senza speranze, ma uomini che affrontano situazioni estreme di fatica e orrore con comportamenti che non si possono ricondurre a schemi precostituiti. Bisogna studiare la storia, sempre, perché lì vi si trova, neanche tanto celata, anche la nostra storia futura... In questo libro ho riunito tre diari relativi alla Seconda Guerra Mondiale. Scritti da tre…