Volumi 51 - 60 su 63. Volumi per pagina
  • Per me era mio papà
    • Per me era mio papà

    • 14,00
    • Sono passati vent’ anni da quella domenica di luglio quando Alberto Galli muore a Locatello, Valle Imagna per una caduta su un sentiero. L’autore, il figlio Silvio, raccoglie in questo libro una selezione di scritti, discorsi, relazioni, tenuti dal papà in ambiti strettamente politici o pubblici, che coprono una cinquantina d’anni di vita pubblica dell’Alberto Galli sindacalista (Magrini e CISL), uomo politico (della D.C. dalla cittadina a Roma), uomo delle Istituzioni (in Regione Lombardia da Consigliere e Assessore alla Cultura).…
  • Andare per fratelli
    • Andare per fratelli

    • 9,99
    • Il rapporto tra fratelli è da sempre tribolato e colmo di significati, lo è da Caino e Abele, passando per Romolo e Remo e “I fratelli Karamazov”, l'ultimo romanzo scritto da Fëdor Dostoevskij, fino a “Fratelli” dello scrittore ispanista Carmelo Samonà (Palermo, 17 marzo 1926 – Roma, 17 marzo 1990). Vogliamo provare a incontrare l’anima perversa del nostro sangue? Siamo pronti a immegerci toltalmente in quegli angoli nascosti e mai confessati di noi stessi? Ci sono pratiche della nostra anima,…
  • El Carnaval de Cádiz
    • El Carnaval de Cádiz

    • 19,00
    • Il carnevale di Cadice è un carnevale diverso da qualsiasi altro: qualcuno afferma che è una prova generale della rivoluzione. A tutti gli effetti è una forma di comunicazione di massa irriverente, politicamente scorretta, e allo stesso tempo efficace e amata dal popolo. Racchiude più di un secolo di storia, nella cornice della bella città andalusa, e Anna Cristini in questo saggio la racconta da molteplici punti di vista: storico, linguistico, idiosincrasiaco. Il libro contiene anche un'intervista inedita a una…
  • I colori dell’amicizia
    • I colori dell’amicizia

    • 35,00
    • Mio cugino Emilio ed io siamo cresciuti, grazieallo zio Ignazio, con il mito dell’Algeria e quandoda giovani adulti abbiamo potuto visitarla, nesiamo stati ampiamente ripagati. Questa terrameravigliosa ci è rimasta nel cuore e con essa lasua cultura. E quando lo zio Ignazio ha dovutoabbandonarla, dopo venticinque anni e con lamorte nel cuore, ne abbiamo condiviso i ricordi.Da lì è partita la scoperta, meravigliosa, di unperiodo culturale straordinariamente fecondo,quello dell’Algeria indipendente e degli uominidi cultura che hanno fatto rifiorire un mondo…
  • Rosso Fiorentino – L’incanto e lo spavento
    • Rosso Fiorentino – L’incanto e lo spavento

    • 27,00
    • Il vento del Manierismo si alzò dopo che il Rinascimento ebbe preparato il cielo artistico per una nuova stagione unica ed irripetibile. La Maniera, intesa in certi momenti come una tendenza negativa a fare arte lontano dal modello della natura, dimostrò in verità da subito il valore profondamente culturale che serbava nel proprio intimo e la sua potenzialità espressiva formale che avrebbe cambiato il modo di intendere l'opera e l'artista che la esegue. Accanto ai miti di Raffaello, Leonardo, Michelangelo,…
  • John Constable – La verità di uno specchio
    • John Constable – La verità di uno specchio

    • 27,00
    • “Nei dipinti della vecchia scuola, gli alberi hanno stile; sono eleganti, ma privi di verità. Constable, al contrario, ha la verità di uno specchio; ma vorrei che lo specchio fosse posto davanti a uno scenario splendido, come l’imboccatura della valle della Grande-Chartreuse, vicino a Grenoble, e non davanti a un carro di fieno che attraversa a guado un canale d’acqua stagnante.”Così Sthendal commentava per il Journal de Paris, il 24 ottobre 1824, l’arte di Constable.Forse il desiderio che espresse in queste…
  • Piero di Cosimo – L’ingegno strano e fantastico
    • Piero di Cosimo – L’ingegno strano e fantastico

    • 27,00
    • Fatta eccezione per il viaggio giovanile a Roma, che lo portò a lavorare nientemeno che nella Cappella Sistina, non ci furono spostamenti nella vita di Piero di Cosimo; almeno così pare. Un pittore stretto alla sua bottega, nella quale però passò una buona parte della cultura fiorentina del suo tempo e che lì trovò degno ritratto in dipinti spesso enigmatici, pieni di simboli e figure allegoriche. Il sapere classico, che in quel tempo trovava nuova vita grazie agli intensi studi…
  • Paolo Uccello – Maestro solitario
    • Paolo Uccello – Maestro solitario

    • 27,00
    • L’arte di Paolo Uccello ha una profondità prospettica. Si può affermare ciò pensando non solo alla sua passione per quella tecnica rappresentativa che negli anni fiorentini in cui visse conobbe una rinascita esemplare grazie al contributo di Brunelleschi e dell’Alberti, ma anche considerando la densità del suo stile e la cultura pittorica di cui era impregnato. Nel primo caso avviene che, osservando un suo quadro, si rimanga colpiti dall’eleganza fantasiosa della scena, e che poi, da quella sintesi in perfetto equilibrio,…
  • Pontormo – Il genio scontento
    • Pontormo – Il genio scontento

    • 27,00
    • Probabilmente l'influsso del Vasari è stato l'elemento decisivo per creare l'immagine tradizionale del Pontormo sfinito dalla sua arte e giunto alla fine, come leggiamo dalle sue pagine, “ morto dal dolore, restando in ultimo malissimo soddisfatto di se stesso”. In realtà Vasari non lo pensava così e disse che quelle erano le parole di altri. Personalmente lo considerava un valentissimo pittore che morì “ vecchio e molto affaticato dal far ritratti, modelli di terra e lavorare tanto di fresco...” vinto…
  • Il maestro cieco
    • Il maestro cieco

    • 15,00
    • Nella Germania di Hitler la vita di un artista viene stravolta. Il suo piano per riscattarsi lo trascinerà nel turbine di potere e depravazione che opprime Monaco nella fine degli anni Trenta, avvicinandolo ancora di più a quel mondo di personaggi inebriati dalla potenza al quale voleva sfuggire. Il tenente dell’esercito Elias Schaefer, ammaliato dal sogno nazista, sarà l’anello che lo legherà alle follie del regime e ai suoi artefici. Soffocato dalle richieste dell’ufficiale, sopraffatto dagli effetti inaspettati del suo stesso…